IL PISTACCHIO SICILIANO

pistacchi siciliani

La Sicilia quest’anno ci ha regalato tanti frutti preziosi, che sono stati una fonte di ispirazione per i nostri gelati. Dopo il Miyagawa, dopo il Mango, oggi è il momento di un prodotto davvero di pregio, un simbolo della terra sicula, da sempre molto utilizzato in pasticceria. Stiamo parlando del Pistacchio Siciliano: la miglior qualità italiana di questo frutto a guscio dalla storia millenaria! Scopriamo qualcosa in più, insieme.

Il Pistacchio Siciliano o meglio… frastuca!

Il pistacchio (pistacia vera) è un frutto originario del bacino del Mediterraneo. I siciliani lo chiamano “frastuca”, un termine che deriverebbe dall’arabo fustùe. In effetti furono proprio gli Arabi a portare questo frutto a guscio in Sicilia, e qui, alimentato dal terreno fertile alle pendici dell’Etna, ha trovato un territorio ideale per una crescita rigogliosa. La celebre Bronte, ma anche le province di Caltanissetta e Agrigento, sono i territori in cui viene principalmente coltivato il Pistacchio: da qui, la piccola frastuca comincia un viaggio in tutto il mondo, per essere usata per dolci, primi e secondi piatti e, naturalmente, per il gelato!

Quel che molti non sanno è che la raccolta dei pistacchi è biennale e viene fatta solitamente negli anni dispari. Ma vale davvero la pena attendere per questo prelibato frutto, conosciuto in Sicilia anche come Oro Verde, un po’ per il suo colore intenso, un po’ per la ricchezza che rappresenta per questa terra.

Le proprietà dell’Oro Verde

I pistacchi, oltre ad essere veramente buoni, sono ricchi di vitamine e sali minerali. anno anche bene alla salute, grazie ai grassi “buoni” contenuti, che aiuterebbero a regolare la quantità di colesterolo. Come molti altri frutti a guscio, ha proprietà antiossidanti e sono dei preziosi alleati per chi necessita di un pieno di energia. Attenzione alle calorie, però! Il pistacchio ne contiene molte (circa 560 per 100 grammi). Ciò non mette in dubbio la sua squisita bontà, a cui è davvero impossibile resistere!