PROPRIETA‘ CURIOSITA’ E STORIA DEL CIOCCOLATO

Il cioccolato è senza dubbio l’ingrediente protagonista del periodo di Pasqua. In queste ultime settimane abbiamo imparato a conoscerlo meglio, grazie alla collaborazione con altri gelatieri e cioccolatieri. In particolare, gli amici di Fermento Cacao ci stanno aiutando a capire a fondo l’origine, la composizione, le diverse fragranze e le possibili tecniche di lavorazione di questo frutto meraviglioso che si chiama cacao.

Negli ultimi giorni stiamo facendo molti esperimenti con masse di cacao spremute da fave provenienti da tutto il mondo: sarà una primavera davvero interessante per la nostra gelateria. In attesa di toccare con mano e di assaporare con gusto i risultati del nostro lavoro di ricerca, oggi scopriremo insieme la storia e le proprietà di questo alimento che, fin dalle sue origini, si è guadagnato il titolo di “cibo degli Dei”.

La storia del cioccolato.

Il cioccolato ha origini antichissime. La sua coltivazione risale infatti alla civiltà dei Maya, i primi ad aver scoperto la bontà e le proprietà delle fave di cacao. In particolare, i Maya amavano consumare il cioccolato sotto forma di bevanda, ricavata da una miscela con acqua calda. Era utilizzata soprattutto per alleviare il senso di fatica, ma non era destinata a tutti: soltanto i ceti più abbienti potevano permettersi il lusso del “xocoatl”. Le fave di cacao erano considerate così pregiate da essere utilizzate addirittura come moneta di scambio. Gli aztechi, invece, erano soliti bere cioccolata calda durante le cerimonie sacre e le ricorrenze religiose, a maggior conferma dell’importanza di questo frutto miracoloso.

Dopo la Scoperta dell’America, il cioccolato approda in Europa, grazie agli Spagnoli, prima, e agli Olandesi, poi. Anche in questo caso diventa un alimento ad esclusiva prerogativa dei più ricchi: un lusso che solo pochi potevano concedersi nei Cafè Parigini o nelle Botteghe Veneziane.

Il cioccolato oggi, tra storia e innovazione.

Oggi il cioccolato è invece molto diffuso: nel tempo, abbiamo imparato a lavorarlo con creatività, impiegandolo in svariate ricette in tutto il mondo. Aromi, frutta secca, canditi, l’aggiunta di latte sposano questo alimento dalle importanti proprietà nutritive. Tra i più pregiati troviamo il cioccolato extra-fondente, che si distingue da quello fondente per una maggiore percentuale di cacao (almeno 70% nell’extra, mai sotto il 45% nel fondente).

A questo proposito, vogliamo sottolineare che la nostra gelateria sta lavorando alle ultime sperimentazioni partendo da una massa di cacao pura al 100%, ottenuta dalla prima spremitura della fava. Una lavorazione, la nostra, che ha come punto di partenza un cacao di assoluta qualità e su cui ancora pochi professionisti in Italia (e nel mondo) stanno dedicando attenzione per la realizzazione delle loro ricette. La nostra è quindi un’esclusiva, una ricerca unica che stiamo portando avanti con diversi esperti nel settore, e che siamo certi porterà a qualcosa… di buono!

Le proprietà nutritive del cioccolato.

Il cioccolato è stato spesso demonizzato dalle diete per il suo alto apporto calorico. 100 grammi di cioccolato fondente, infatti, forniscono al nostro corpo ben 500 Kcal, In realtà, il cioccolato (se assunto nelle giuste quantità), è un importante alleato per la nostra salute, perché contiene diverse sostanze nutritive fondamentali per il nostro organismo.

Il cioccolato fondente è infatti ricco di flavonoidi, antiossidanti naturali contenuti anche nella frutta e bevande come il tè. Come non dimenticare poi gli effetti benefici sull’umore. Recenti studi hanno difatti dimostrato che il cacao aumenta i livelli di endorfina e serotonina, ormoni responsabili della felicità.

Per questo quando siamo stanchi, avviliti e un po’ spossati abbiamo voglia di cioccolato!